Idraulico Roma a chi affidarsi

Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma

In molte case è presente lo scaldabagno ad accumulo, anche chiamato scaldabagno elettrico o boiler dalla capacità che va dai 50 ai 200 litri in base al numero di persone che lo useranno. Vediamo come scegliere lo scaldabagno migliore e alcuni consigli per la Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma.

Questo servizio è uno dei più richiesti al nostro Idraulico Roma assieme all’Assistenza Caldaie Roma, Pronto Intervento Idraulico Roma, SPURGO FOGNATURE ROMA, Spurgo WC Roma, SPURGO LAVANDINI ROMA, Sostituzione Rubinetti Roma.

Vediamo anche quali sono i Costi Idraulico Roma e l’importanza di affidarsi ad un Idraulico Economico Roma e a un Idraulico Onesto Roma per un servizio di Pronto Intervento Idraulico.

Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma: quando farla

Tante sono le motivazioni che portano alla Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma, tra cui le più importanti sono:

  • rottura irreversibile dello scaldabagno, che non può più essere riparato e va sostituito integralmente. La sostituzione rappresenta la scelta migliore anche quando il costo della riparazione è eccessivo;
  • età dell’impianto, che comporta un calo di prestazioni e ne rende consigliabile la sostituzione. Questo si traduce anche in un impatto positivo sui consumi;
  • si intende cambiare modello per ridurre i consumi energetici e abbassare il costo complessivo delle utenze, ad esempio cambiando il tipo di combustibile usato. Una scelta ottimale è rappresentata dallo scaldabagno a gas.

Nel momento in cui si parla di Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma il dubbio più frequente è se non sia meglio una caldaia, anche se lo scaldabagno rimane la soluzione migliore se non ci sono esigenze di climatizzazione ma solo di fornitura di acqua calda sanitaria.

Sostituzione Scaldabagno Roma: quale scegliere?

Oggi in commercio ci sono diverse tipologie di scaldabagno che l’idraulico può proporvi:

  • scaldabagno elettrico ad accumulo: questo è il classico scaldabagno elettrico in cui l’acqua è immagazzinata in un serbatoio ed entra a contatto con una resistenza che, scaldata, aumenta la temperatura dell’acqua. L’intero serbatoio viene scaldato in una media di 4 ore e il costo di questo scaldabagno è più basso rispetto ad altre tipologie. Tuttavia, ci sono consumi energetici elevati e vi è un grande ingombro;
  • scaldabagno elettrico istantaneo: è lo scaldabagno che apre l’acqua quando si apre il rubinetto e bastano 10 secondi per far arrivare la temperatura a 40 gradi. Si tratta di una soluzione poco ingombrante ed economica e anche i consumi sono moderati, se non si esagera con l’utilizzo di acqua calda;
  • scaldabagno a gas: è lo scaldabagno consigliato assieme allo scaldabagno elettrico quando si deve fare una Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma dato che offre le maggiori garanzie in termini di consumo. In questo caso all’apertura del rubinetto l’acqua passa per i tubi scaldati da una fiamma alimentata a metano o GPL che si spegne quando il rubinetto si chiude. In questo caso lo scaldabagno può essere a camera stagna o aperta ed è necessario il collegamento alla canna fumaria. Pur consumando meno lo scaldabagno a gas costa molto di più rispetto a quello elettrico.

Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma: la normativa

Nel caso della Sostituzione Scaldabagno Elettrico Roma non sono previsti particolari obblighi di legge e la norma di riferimento è la CEI; che riguarda la qualità dello scaldabagno stesso. Nel caso dello scaldabagno a gas il discorso è diverso e si fa riferimento al Decreto n.412 del 1993, che lo equipara ad una normale caldaia e disciplina lo scarico dei prodotti della combustione degli impianti termici.

A questo si aggiungono i regolamenti edilizi comunali, che stabiliscono le distanze da finestre, porte, ecc.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *